Elenco blog personale

Elenco blog personale

martedì 19 luglio 2016

NUOVA RECENSIONE PER "La mongolfiera, il monte Tambura e il tappeto volante" SUL BLOG LETTERARIO DESTINAZIONE LIBRI

Destinazione Libri

"Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita:la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni:n c'era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia e quando Leopardi ammirava l'infinito…perchè la lettura è un'immortalità all'indietro" cit..Umberto Eco Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali

La mongolfiera, il monte tambura e il tappeto volante di Fernanda Raineri

POSTATO IL  AGGIORNATO IL 
la mongolfiera
LA SINOSSI
La storia è ambientata in Versilia, immersa nella lussureggiante natura della catena delle Alpi Apuane e sotto le viscere del Monte Tambura. Stella e sua sorella Glenda, assieme ai due amici Rebecca e Frank, appena arrivati dagli Stati Uniti, restano coinvolti in una serie di eventi incredibili, al limite del soprannaturale. Tutto ha inizio con un viaggio in mongolfiera fortemente voluto dai ragazzi, nonostante le perplessità mostrate dai genitori. Ma quella che parte come un’esperienza unica si trasforma presto in dramma: i quattro, assieme ad Alfred, il giovane pilota turco della mongolfiera “Nautilus”, a causa di una turbolenza precipitano nel bel mezzo di un bosco. Una volta ripresi i sensi si ritrovano tutti miracolosamente incolumi, anche se di Alfred non c’è traccia. Stella e i suoi amici si avviano in cerca di un sentiero che li riconduca a casa, ma scoprono invece un misterioso luogo sotterraneo e qui inizia un viaggio che, lascerà i protagonisti unici custodi di segreti rimasti inviolati per anni, offrendo a Stella, aspirante scrittrice, una storia da raccontare. Età di lettura: da 8 anni.

LA NOSTRA RECENSIONE
Quattro giovanissimi si ritrovano catapultati in un’avventura indimenticabile solo per aver scelto di fare un giro in mongolfiera. Trattasi di un romanzo sia per piccoli che per grandi, grazie ai suoi preziosi insegnamenti che alle volte noi adulti dimentichiamo.
Stella odia il caldo e il suo lavoro nel supermercato l’annoia profondamente; fortuna che ben presto la sua routine verrà spezzata dal progetto di un viaggio in mongolfiera organizzato con gli amici Rebecca e Frank. Nonostante l’atteggiamento contrastante e preoccupato dei suoi genitori, riesce a portare con sé anche sua sorella più piccola, Glenda.
Poche cose i quattro giovani amici porteranno con sé su quella particolare mongolfiera, ma saranno oggetti vitali. Il pilota, Alfred, è molto giovane, con accento toscano e sicuro di sé tanto da trasmettere serenità ai passeggeri. Frank non riesce a distogliere il suo sguardo pieno di amore per Stella, la quale a volte sembra accorgersene altre no. Sono tutti emozionati e appena inizia la fase del decollo, si diffonde un’agitazione mista ad eccitazione in quello spazio tondo che li circonda.
Un forte vento. Attimi. Caduta della mongolfiera. Da qui in poi nulla sembra reale, l’autrice da inizio ad un intreccio inverosimile caratterizzato da strane creature, un bosco sul monte Tambura, scenari naturali fantastici, tesori, un drago e un pilota con la sua vera identità.
Ciò che emerge è la fantasia dei ragazzi che fa placare la paura, l’ansia e il panico che li assalgono. Diventa tutto magico quando c’è luce e tutto spaventoso con il buio. Il coraggio, la sana incoscienza e la torcia li condurranno in posti inimmaginabili ove troveranno del cibo, pietre preziose, scheletri ma soprattutto un tappeto che secondo una leggenda, può volare.
Si salveranno tutti? Riusciranno a tornare a casa sani e salvi nonostante la profondità delle grotte in cui si ritrovano sprofondati?
Durante la lettura mi sono molto divertita e invidiavo i protagonisti! Libro consigliato al 100%
Buona lettura
Per Destinazione Libri
Annalaura

Nessun commento:

Posta un commento